Quando l’IVA e differita?

Hmrc vat helpline

Le imprese non erano tenute ad effettuare pagamenti IVA durante il periodo di differimento, e sono state invece inizialmente date fino al 31 marzo 2021 per pagare qualsiasi debito accumulato. Tuttavia, è stato ulteriormente annunciato il 24 settembre 2020 nel Winter Economy Plan del Cancelliere che, piuttosto che pagare per intero alla fine di marzo 2021, le imprese potranno scegliere di effettuare fino a 11 rate uguali nel corso del 2021-22 (vedi sotto).

L’effetto pratico del rinvio è che i pagamenti per le dichiarazioni per i trimestri chiusi al 29 febbraio 2020 (se non già pagati entro il 20 marzo 2020), 31 marzo 2020 e 30 aprile 2020 non devono essere pagati fino al 30 giugno 2021 (più tardi se l’azienda opta per il nuovo schema di pagamento – vedi sotto).

La mancata esecuzione di uno di questi passi può comportare l’addebito di interessi o di una sanzione.    Le solite regole della sovrattassa di default per l’IVA pagata in ritardo non si applicano ai saldi differiti.    Invece il Finance Act 2021 prevede una nuova sanzione specifica per l’IVA differita non pagata.    Questa sanzione è fissata al 5% dell’IVA differita in sospeso se le imprese non hanno optato per il nuovo regime di pagamento, o pagato per intero / fatto un accordo alternativo per pagare, entro il 30 giugno 2021.

Come posso differire i pagamenti dell’IVA a causa di covid-19

Se una società non residente desidera importare merci nel Regno Unito, normalmente dovrebbe registrarsi per l’IVA del Regno Unito, e pagare l’IVA all’importazione del Regno Unito e i dazi appropriati immediatamente al momento dell’importazione.    È anche responsabile dei relativi dazi doganali.

Il Regno Unito offre tuttavia un’alternativa, un regime di differimento dell’IVA all’importazione e dei dazi che facilita il flusso di cassa.    Questo permette all’importatore di rinviare l’IVA e i dazi al mese successivo.    Di solito richiede una garanzia bancaria, anche se c’è uno schema che lo evita per l’elemento IVA per gli importatori regolari.

Con il Deferment Account appropriato, qualsiasi IVA all’importazione dovuta viene pagata solo il 15 del mese successivo a quello dell’importazione.    Questo significa che gli importatori ritardano il pagamento in contanti degli importatori di una media di 30 giorni.

Secondo le regole della direttiva UE sull’IVA, gli importatori sono tenuti a fornire qualche garanzia minima per il differimento dell’IVA all’importazione e dei dazi se non sono pagati al momento dell’importazione.    Nel Regno Unito, tali garanzie devono provenire da una banca, una società di costruzioni o una compagnia di assicurazioni approvata.    Sono fornite tramite il modulo C1201. La garanzia deve coprire fino a due mesi dei dazi dovuti.

Rinvio dell’IVA nuovo regime di pagamento

Una delle prime agevolazioni fiscali per le imprese colpite dalla pandemia di coronavirus è stata la possibilità di differire i pagamenti dell’IVA dovuti tra il 20 marzo 2020 e il 30 giugno 2020. L’IVA è stata originariamente rinviata fino al 31 marzo 2021, ma un ulteriore rinvio è stato annunciato nel settembre 2020 dando alle imprese fino al 30 giugno 2021 per rimborsare l’IVA o organizzare il pagamento a rate.

Le imprese che aderiscono al regime entro il 30 giugno non saranno penalizzate e potranno pagare l’IVA differita in due o otto rate senza interessi. La prima rata è pagabile al momento dell’adesione al regime.

Se le imprese non hanno le risorse per le due opzioni di cui sopra, contattando l’HMRC entro il 30 giugno 2021 per concordare un accordo per il pagamento, si eviterà la sanzione del 5%. Tuttavia, la differenza chiave è che i rimborsi IVA non saranno senza interessi.

Come differire il pagamento dell’IVA

Una delle condizioni di ammissibilità è il requisito di non avere dichiarazioni IVA in sospeso. Ciò significa che le sarà richiesto di presentare la sua dichiarazione trimestrale un po’ prima del solito per poter beneficiare del numero variabile di rate di pagamento sopra indicato. Quindi: –

I pagamenti derivanti da correzioni di errori possono anche essere differiti, a condizione che l’HMRC abbia elaborato la correzione dell’errore e che sia stato ricevuto un estratto conto che confermi il saldo. Questo può essere organizzato contattando l’HMRC al numero 0800 024 1222.

I pagamenti extra non possono essere inclusi dopo aver aderito al regime di differimento del nuovo pagamento dell’IVA. Qualsiasi correzione di errore relativa al periodo di differimento che viene notificata all’HMRC dopo il 31 marzo 2021, non può essere differita.

Rishi Sunak ha presentato il suo Spring Statement il 23 marzo 2022. Era sotto pressione per annunciare misure per aiutare con la crisi del costo della vita, che il governo prevede durerà almeno fino al 2024.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad