Come vendere da hobbista?

Hobby per il pensionamento che fanno soldi

È una cosa meravigliosa se il tuo hobby inizia a fare soldi, ma a che punto si trasforma in un vero e proprio business? L’IRS afferma che si trasforma in un business quando si inizia a cercare di guadagnare soldi. Da un punto di vista fiscale, la differenza principale tra un hobby e un’attività è la possibilità di dedurre le perdite.

Shannon lavora nelle vendite dove guadagna decentemente e vive in una bella casa con la sua famiglia. A Shannon non dispiace il suo lavoro, ma non è la sua passione. Così ogni venerdì, alla fine di un’estenuante settimana lavorativa di 40 ore, Shannon corre a casa per dedicarsi a qualcosa che ama: la pittura.

Shannon è un’artista di talento, e alcune persone la avvicinano per comprare i suoi quadri. Poi, lo dicono ad alcuni amici, e un giorno Shannon inizia davvero a fare soldi vendendo la sua arte. All’inizio, è appena sufficiente per coprire le sue forniture, ma dopo diversi mesi, inizia a guadagnare un profitto decente. Anche se non ne ha mai avuto l’intenzione, l’hobby di Shannon si è trasformato nel sogno di tutti: una favolosa fonte di reddito secondaria.

Si può vendere merce per hobby?

Ci sono alcuni hobby abbastanza comuni che si possono monetizzare: la vendita di prodotti finiti fatti a mano, come i guanti di lana lavorati a maglia in un mercato artigianale, per esempio. Ma la maggior parte degli hobby ha una prospettiva di mercato.

Quanti soldi si possono fare come hobby prima di pagare le tasse?

$3.040 è l’ammontare delle spese per hobby che potete dedurre come deduzione individualizzata a condizione che abbiate almeno $4.000 di reddito da hobby.

Un hobbista paga le tasse?

I contribuenti che guadagnano soldi da un hobby devono segnalare questo reddito sulla loro dichiarazione dei redditi. Se qualcuno ha un’attività, la gestisce per ottenere un profitto. Al contrario, le persone si impegnano in un hobby per sport o ricreazione, non per ottenere un profitto.

Fai da te

Ma col tempo, sei diventato un po’ un esperto del tuo mestiere, spingendo amici e familiari a fare «ooh» e «aah» sul tuo lavoro e sconosciuti a chiedere «Prendi i miei soldi! Forse ti sei anche dilettato a vendere, attraverso un mercato locale o agli amici per denaro.

Ci sono alcuni hobby abbastanza comuni che si possono monetizzare: vendere prodotti finiti fatti a mano, come i guanti di lana lavorati a maglia in un mercato artigianale, per esempio. Ma la maggior parte degli hobby hanno una prospettiva di mercato. I musicisti possono vendere campioni o insegnare lezioni di chitarra. I giocatori possono unirsi alla creator economy e costruire un business intorno allo streaming. I giardinieri possono coltivare semi in piantine da vendere o raccogliere frutta per fare marmellate e torte da fornire ai ristoranti locali.

Per trasformare un hobby in un business, ci sono alcune domande da porsi sulle tue motivazioni e sulla fattibilità della tua idea. Potresti anche aver bisogno di apportare modifiche al tuo spazio di lavoro, cavalcare una curva di apprendimento del business e considerare le opzioni di finanziamento. Ci arriveremo più tardi. Per prima cosa, definiamo la differenza tra un hobby e un business.

Posso vendere cose senza una licenza commerciale?

La risposta breve alla domanda se una licenza commerciale è un requisito per la vendita online: sì. Una licenza commerciale è un requisito per la vendita online ed è una parte cruciale per stabilire il tuo business come legittimo e legale. Ma ottenere una licenza commerciale online non è semplice come richiedere un documento.

Quali competenze posso vendere?

Alcune delle competenze che puoi vendere su questi siti includono la scrittura di articoli, la scrittura di contenuti web, il blogging, il copywriting, la scrittura tecnica, l’editing e la correzione di bozze e l’inserimento di dati, tra gli altri. Nel mondo di internet oggi, è virtualmente possibile vendere qualsiasi cosa online.

Un hobby può fare soldi?

Potresti vendere il tuo hobby come servizio (come la fotografia), vendere prodotti (come le arti e i mestieri), o insegnare ad altri come farlo (come le lezioni di pianoforte). Quali sono alcuni hobby che rendono soldi? Fotografia, giardinaggio, pasticceria, sviluppo di app, scrittura, pet sitting, fitness e molto altro ancora!

5

Molto prima che internet entrasse a far parte di ogni famiglia americana, la gente ha trovato il modo di vendere oggetti personali agli altri. Dai mercatini delle pulci alle fiere artigianali agli annunci, i consumatori hanno scambiato oggetti personali e artigianato per soldi per molti anni. L’unica cosa che è cambiata negli ultimi anni è il luogo.

Per ogni azienda che usa eBay, Etsy e mercati simili per trovare clienti, ci sono più individui che vendono la loro merce attraverso questi siti. Alcuni hanno trovato un modo per monetizzare le loro cianfrusaglie domestiche, mentre molti altri guadagnano un reddito secondario dal loro hobby artigianale.

Che ci crediate o no, molte imprese non pagano nemmeno l’imposta sulle vendite online. Secondo le leggi attuali, un venditore deve prima avere un nesso in uno stato prima di essere obbligato a raccogliere l’imposta sulle vendite sugli articoli venduti ai clienti.

Il nesso è stato storicamente definito come avere una presenza fisica in uno stato.  Anche se le leggi sul nexus possono variare da uno stato all’altro, generalmente una presenza fisica è definita come affittare o possedere uno spazio per uffici o un altro tipo di edificio, avere un rappresentante che agisce per conto vostro, partecipare regolarmente a eventi o passare i vostri prodotti attraverso un centro di distribuzione. Ma questo sta cambiando – alcuni stati hanno creato leggi di affiliazione, click-through e nexus economico per espandere la definizione di nexus.

Il mio hobby è un business?

Generalmente, l’IRS classifica il tuo business come un hobby, non ti permetterà di dedurre alcuna spesa o prendere alcuna perdita per esso sulla tua dichiarazione dei redditi. Se hai una spesa in perdita per hobby che potresti altrimenti rivendicare come spesa personale, come la deduzione del mutuo per la casa, puoi rivendicare queste spese per intero.

Devo segnalare il reddito di Etsy?

Se vendi articoli su Etsy, devi pagare l’imposta sul reddito sul tuo reddito – di solito, l’importo totale che hai guadagnato vendendo i tuoi prodotti, meno le tue spese aziendali. Etsy riporta il tuo reddito lordo all’IRS sul modulo 1099-K, ma anche se non ricevi un 1099-K, devi riportare il reddito delle vendite di Etsy sulla tua dichiarazione dei redditi.

Etsy ti manda un 1099?

Etsy, come altri marketplace, è obbligato dalla legge americana a inviare un modulo 1099-K. Un modulo 1099-K di Etsy riporta il reddito lordo totale delle vendite che hai ricevuto attraverso Etsy Payments durante l’ultimo anno solare.

Come monetizzare un hobby

Scarica PDFLa pandemia di coronavirus ha costretto la maggior parte di noi a stare a casa, e di conseguenza, siamo tutti alla ricerca di hobby da prendere mentre siamo in distanziamento sociale. Per alcuni, gli hobby della quarantena sono diventati Netflix binge watching o la cottura del pane. Per altri, le passioni creative e gli hobby come la vendita di artigianato fatto a mano su Etsy o di cianfrusaglie indesiderate su eBay sono diventati fonti di reddito. Se vi state dilettando in un hobby in quarantena che produce reddito, questo articolo affronterà le conseguenze fiscali, in modo da non prendervi alla sprovvista.

Le regole su come riportare il reddito e le spese della vostra attività dipendono dal fatto che voi e l’IRS classifichino la vostra attività come un hobby o come un business ai fini fiscali. Distinguere tra un hobby e un business non è una scienza esatta. Infatti, la definizione dell’IRS di un hobby non è del tutto utile, dato che classifica semplicemente un hobby come un’attività in cui ci si impegna «per sport o ricreazione, non per fare un profitto».

Inoltre, l’IRS fornisce una regola di sicurezza che presume che un’attività sia un business piuttosto che un hobby se ha un profitto in almeno tre degli ultimi cinque anni. Se avete risposto sì ad alcune di queste domande o avete soddisfatto la regola del porto sicuro, allora molto probabilmente avete un’attività. Ma se hai risposto no alla maggior parte di queste domande e non hai soddisfatto la regola del porto sicuro, l’IRS molto probabilmente classificherà la tua attività come un hobby. Le implicazioni fiscali di ciascuno sono spiegate più avanti.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad