Come fatturare recupero spese legali?

Come combattere gli onorari eccessivi degli avvocati

L’onorario richiesto da un avvocato dovrebbe essere ragionevole da un punto di vista oggettivo. L’onorario dovrebbe essere legato ai servizi specifici resi, al tempo investito, al livello di competenza fornito e alla difficoltà della questione. Questa tassa, tuttavia, può anche essere una percentuale del recupero, chiamata tassa di contingenza, che viene discussa di seguito. Ecco alcune linee guida generali per aiutarvi a valutare se un particolare onorario è ragionevole:

Un onorario contingente è un onorario che è pagabile solo se il vostro caso ha successo. Gli avvocati e i clienti usano questo accordo solo nei casi in cui il denaro viene richiesto – più spesso nei casi che coinvolgono lesioni personali o risarcimento dei lavoratori. Molti stati proibiscono rigorosamente questo metodo di fatturazione nei casi penali e nella maggior parte dei casi che riguardano le relazioni domestiche.    In un accordo di contingent fee, l’avvocato si impegna ad accettare una percentuale fissa (spesso da un terzo al quaranta per cento) dell’importo recuperato. Se si vince il caso, l’onorario dell’avvocato viene fuori dal denaro assegnato a voi. Se perdete, né voi né l’avvocato riceverete denaro.

Come si calcolano le ore fatturabili per un avvocato?

Calcolare le ore fatturabili è semplice: prendi quanto hai lavorato e lo moltiplichi per la tua tariffa oraria.

Viene pagato per le ore non fatturabili?

Invece di pensare alle ore non fatturabili come tempo per cui non si può essere pagati, si dovrebbe pensare ad esse come un investimento nel futuro della propria organizzazione. Non sarete pagati direttamente per questo, ma lo sforzo non fatturabile che mettete ora vi aiuterà ad aumentare i profitti e a far crescere il vostro business nel tempo.

Cos’è la fatturazione al minuto?

Fatturazione dei minuti

La fatturazione al minuto è detta fatturazione «a tempo» o fatturazione «a tempo reale». I servizi che fatturano al minuto usano questa strategia per coprire efficacemente i loro costi di lavoro e mantenere i loro margini nel caso in cui le chiamate richiedano un’elaborazione di lunga durata.

Timesolv corporation

Capiamo che gli avvocati possono sembrare come se venissero da una terra straniera con i loro strani costumi e la loro lingua. E, ammettiamolo, a volte (ok, molte volte) alcuni avvocati sembrano inavvicinabili, il che può rendere l’esperienza del cliente meno che buona.

In questa serie, Cosa aspettarsi dal proprio avvocato, l’avvocato Susan Reff, partner di Hightower Reff Law, vi darà alcune informazioni utili per aiutarvi a capire perché il vostro avvocato gestisce le cose in quel modo e per mantenere aspettative ragionevoli riguardo al vostro avvocato e al vostro caso.

Se vi state chiedendo: «Quanto costa un avvocato?» tenete presente questo: Se il vostro avvocato si fa pagare a ore o a compiti, più problemi scegliete di combattere, più ore ci vorranno. Più ore ci vogliono, più soldi si spendono. A meno che il vostro serbatoio di denaro sia illimitato, dovete decidere dove concentrare il vostro carburante.

Se lo spendete tutto lottando per cose che alla fine non contano davvero, potreste scoprire che non ne avete più per le questioni del vostro caso che contano davvero per la vostra vita e quella di vostro figlio. Scegliete le vostre battaglie e mettete il vostro denaro dove conta.

Come si calcolano i decimi di ora?

Il modo più semplice per calcolare in incrementi di un decimo d’ora è dividere il numero di minuti per 60 e poi arrotondare al decimo d’ora più vicino.

Qual è la differenza tra ore fatturabili e non fatturabili?

Le ore fatturabili rappresentano la quantità di tempo che i dipendenti hanno speso in compiti che vengono fatturati ai clienti. Le ore non fatturabili sono le ore trascorse in attività che non vengono fatturate.

Cosa è considerato fatturabile?

28 marzo 2019. Le ore fatturabili sono la quantità di tempo trascorso a lavorare su progetti aziendali che possono essere addebitati a un cliente secondo una tariffa oraria concordata. Aziende, agenzie, imprenditori e liberi professionisti usano spesso le ore fatturabili per addebitare ai clienti i servizi che forniscono.

Bill4time

1. Rispondere prontamente al suo avvocato. Il vostro avvocato può lavorare in modo molto più efficiente quando ha le risposte di cui ha bisogno, senza bisogno di continuare a seguirvi, e senza dover passare il tempo a chiedere proroghe. Inoltre, il vostro pronto «Ok» su un documento del tribunale potrebbe significare la differenza tra il documento che viene inviato per l’archiviazione per posta prima del tempo, piuttosto che tramite il più costoso corriere dello stesso giorno.

2. Tenete aggiornato il vostro avvocato. Niente fa perdere più tempo al vostro avvocato che redigere un documento o preparare un’udienza sulla base di una certa serie di fatti, solo per scoprire all’ultimo minuto un evento o un aggiornamento di cui siete a conoscenza da tempo e che cambia la linea d’azione del vostro avvocato. Il vostro avvocato dovrebbe venire a conoscenza di nuove informazioni rilevanti il prima possibile, e dovrebbe sentirle da voi, piuttosto che dall’avvocato della controparte.

3. Capire le ore fatturabili del vostro avvocato. Molti studi legali fatturano in incrementi di 15 minuti, il che significa che anche una telefonata di 6 minuti potrebbe essere fatturata come 0,25 di un’ora (noi di PJI Law crediamo che questo sia eccessivo, quindi fatturiamo in incrementi di 6 minuti, o 0,1 di un’ora – e non fatturiamo per cose come «esaminare i messaggi vocali»). Capire come il vostro avvocato fattura, e cosa è considerato fatturabile, vi aiuterà a pianificare meglio le vostre comunicazioni e azioni durante il vostro caso.

Come fatturano gli avvocati ai loro clienti?

Per la maggior parte, gli avvocati si fanno pagare per il loro tempo sulla base di una tariffa oraria. Quindi, prendono la quantità di tempo che serve loro per completare un compito sulla tua questione e poi la moltiplicano per la tariffa oraria.

Qual è la differenza tra fatturabile e non fatturabile?

Le ore fatturabili includono quei compiti in cui un avvocato sta lavorando su una questione reale per un cliente. Le ore non fatturabili includono compiti che devono essere fatti ma non sono direttamente collegati a una questione, come i compiti amministrativi.

Che cos’è .50 di un’ora?

Conversione delle ore

Per esempio, il 50% di un’ora è uguale a 30 minuti, perché 0,50 * 60 è uguale a 30.

Sistemi di dati Abacus

Quando fatturi i clienti a ore, hai bisogno di tenere un registro di dove va il tempo in modo da poter fatturare accuratamente e assicurarti che la tua tariffa oraria non sia troppo bassa. Ecco come puoi automatizzare il processo di calcolo e scoprire l’importo esatto che devi fatturare in meno di un minuto.

Calcolare le ore fatturabili è semplice: prendi quanto hai lavorato e lo moltiplichi per la tua tariffa oraria. Ma le complicazioni sorgono quando fai pagare tariffe diverse a clienti diversi, o quando hai un team diverso che fa lavori pagati in modo diverso, e devi tenere conto di tutte queste tariffe diverse.

Quando lavori a qualcosa, usa il timer delle ore di lavoro per misurare quanto tempo hai lavorato. Quando cambi attività, ferma il timer per l’attività precedente e avviane uno nuovo. Se hai dimenticato di avviare il timer, puoi sempre aggiungere il tempo manualmente in seguito.

Se stai facendo pagare tariffe diverse per progetti diversi, o se alcuni dei tuoi collaboratori lavorano per tariffe più alte (es. uno sviluppatore senior potrebbe avere una tariffa oraria più alta di un designer junior), avrai bisogno di impostare più tariffe fatturabili.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad